Banksy ha aperto un negozio con articoli di arredamento?

    Una notizia che ha dell’incredibile per chi conosce il personaggio, Banksy, lo street artist più famoso al mondo ha appena aperto un negozio a Londra. Le sue opere, sparse in giro per il mondo, sono diventate virali nel corso degli anni grazie alla loro vena satirica e agli argomenti riguardanti la politica, la cultura e l'etica. Per veicolare questi messaggi, Banksy fa solitamente ricorso a un'ampia gamma di soggetti, quali scimmie, gatti, topi, poliziotti, ma anche bambini e membri della famiglia reale. Oltre alle capacità artistiche notevoli, ciò che caratterizza questo artista è l’anonimato che lo rende misterioso ormai da anni.

    La locandina e le vetrine del negozio di Banksy

    Alcune sue opere sono state battute all'asta per cifre da capogiro, fino ad arrivare a quasi dieci milioni di sterline per una tela raffigurante il Parlamento inglese popolato da scimmie. Per via del valore incommensurabile, le opere di Banksy sono quelle a maggior rischio di falsificazione. Per far capire quanto la sua arte sia la più ricercata dell'intero pianeta, in Palestina, ad esempio, è stato trafugato un pezzo di muro di quattro tonnellate, decorato da un graffito dell'artista misterioso, per poi essere venduto ad un collezionista danese.

    Il pezzo di muro trafugato dalla Palenista, decorato da un graffito di Banksy

    Una parte del muro della barriera israeliana della Cisgiordania, raffigurante l'opera Donkey Documents di Banksy, trafugata nel 2007, il 21 settembre 2015 è stata esposta presso il Chelsea Harbour Design Centre di Londra.

    Ad oggi, Banksy è soggetto a truffe di ogni tipo, ma l'ultima trovata di una società dello Yorkshire, l'ha spinto ad intraprendere contromisure che prima d'ora non avrebbe mai potuto immaginare. La Full Color Black, azienda specializzata in stampe di cartoline e cartoncini, ha pensato bene di creare biglietti di auguri raffiguranti le opere di Banksy, scatenando l'ira dell'artista che da sempre non permette a nessuno di trarre profitti grazie alla sua arte e senza il suo permesso: “se qualcuno pensa di lucrare sul mio lavoro senza autorizzazione, si sbaglia” ha detto l’artista ai media, “adesso sarò io a vendere online le mie opere per evitare altri problemi sul diritto di autore”.

    "Non fatevi prendere in giro", la risposta senza giri di parole dei legali della Full Color Black, accusata di volersi appropriare del marchio Banksy. L’azienda ha infatti definito le accuse mosse da Banksy "completamente false", rimarcando come si tratti di "un’operazione legittima" che "non viola i suoi diritti d’autore in alcun modo". Infatti gli avvocati della società produttrice di cartoline si appigliano al fatto che l'ignoto artista di strada non abbia mai registrato il proprio marchio. Di conseguenza, Banksy, sempre senza uscire allo scoperto, prima ha mosso anch'egli i suoi avvocati e poi ha aperto un negozio fisico a Croydon, una cittadina a sud di Londra, considerata tra le più pericolose della Gran Bretagna, in questo modo ha potuto registrare il proprio brand per mantenere le distanze da altri possibili plagi o truffe.

    La vetrina e l'insegna del Gross Domestic Product di Banksy

    Guardando le vetrine del Gross Domestic Product™, si intuisce a colpo d'occhio che il negozio non sia come tutti gli altri: innanzitutto perché il nome possiede un doppio significato ("Prodotto Interno Lordo" e "Schifoso prodotto interno"), e da qui si può già percepire la vena ironica di Banksy, ma anche perché la gente spinge davanti all'ingresso e quello che sta vedendo è semplicemente un "temporary store", che resterà "aperto" per le prossime due settimane, senza, in realtà, aprire mai. L'accesso rimarrà vietato a chiunque, mentre i prodotti esposti in vetrina potranno essere acquistati su un apposito shop online che verrà aperto nei prossimi giorni.

    Alcuni complementi d'arredo sistemati da Banksy nel suo negozio

    Quello che stupisce, però, è che l'enigmatico street artist abbia arredato il suo show-room con una serie di complementi per la casa. Questi oggetti veicolano comunque un significato e lanciano un messaggio preciso, esattamente come tutte le opere di Banksy, inoltre, l'apertura di questo negozio è legata alla risoluzione di una disputa legale. Che sia, ad ogni modo, l’inizio di una strada che lo porti nel mondo dell’arredo, sarebbe fantastico!

     

     

    Gioacchino Cutrupia

    Scritto da Gioacchino Cutrupia

    Scopri i nostri brand di design e i nostri stili di arredo >

    Categorie

    Consigli